MrWallet.it

Ci sono due casi nella vita di un uomo in cui egli non deve speculare in borsa: quando non può permetterselo, e quando può

Le Migliori strategia da utilizzare nel Trading online

Le Migliori strategia da utilizzare nel Trading online

Come abbiamo già accennato nell’articolo sui stili di trading, oggi parliamo di cosa sono le strategie di trading e delle migliori strategie di trading.

Partiamo subito dal che cosa sono le strategie di trading. Una strategia di trading usa l’analisi tecnica, per determinare le condizioni di mercato e i livelli di prezzo specifici. Mentre l’analisi fondamentale viene di solito usata per prevedere i movimenti dei prezzi, ma la maggior parte delle strategie si concentra su determinati indicatori tecnici.

Molti trader, sopratutti i principianti, è confuso tra stile e strategie, tra queste due ci sono varie differenze che sono importanti che ogni trader ne deve essere a conoscenza.

Come abbiamo detto nel nostro articolo dedicato agli stili di trading, gli stili sono un piano generale per quanto spesso scambiare e per quanto tempo rimanere in una determinata posizione prima di chiuderla, una strategia invece è una metodologia molto specifica per determinare quali sono i punti di prezzo quando entrerai e uscirai in una posizione di negoziazione.

Ora che abbiamo capito bene cosa sono le strategie di trading e qual’è la differenza tra strategie e stili possiamo indicarvi le migliori strategie di trading che potrete utilizzare per le vostre negoziazione nei mercati.

La prima strategia, usata da molti trader è il trading di tendenza, questa strategia si basa sull’uso dell’analisi tecnica per individuare la direzione della dinamica del mercato, è una strategia utilizzata per le negoziazione a breve o medio termine. Il prezzo di un determinato bene può variare, aumentare o diminuire. Se prevedi che il prezzo aumenti aprirai una posizione lunga (acquisto), viceversa se prevedi che il prezzo cali aprirai una posizione corta (vendita). 

I trader che usano la strategia di tendenza utilizzano indicatori durante tutta la tendenza per determinare il potenziale, che sono mosse temporanee rispetto alla tendenza prevalente. Gli strumenti di analisi tecnica che vengono usati molto spesso da chi usa questo tipo di strategia sono le medie mobili, indice di resistenza relativa (RSI) e l’indice direzionale medio (ADX).

Anche la strategia del Range trading è molto usata dai trader, cerca di trarre vantaggio dal consolidamento dei mercati economici, questa tipo di strategia è molto usata da chi utilizza lo stile dello scalper, poiché si concentra sulla presa di profitti a breve termine, ma viene utilizzato anche con altri stili di trading e tempi. Chi usa la strategia del Range si concentra sulle oscillazioni a breve termine del prezzo del bene. Si apre una posizione di acquisto quando il prezzo del bene si sposta tra due livelli distinti e non si rompe al di sopra o al di sotto.

La strategia del Range viene spesso utilizzata dai trader che operano sul mercato valutario, poiché molti di loro pensano che le valute rimangano in un intervallo di trading ristretto, con un’alta volatilità tra questi livelli. In semplici parole, gli operatori a breve termine possono cercare di ottenere vantaggi da queste variazioni tra livelli di supporto e resistenza noti.

Con questa strategia si possono utilizzare vari indicatori, come l’oscillatore stocastico o RSI, che identificano i segnali di ipercomprato e ipervenduto. Si possono usare anche la banda di Bollinger o gli indicatori di frattali, per determinare quando il prezzo di mercato potrebbe rompersi da questa gamma, indicando che è tempo di chiudere la posizione.

La terza strategia è il trading di breakout, strategia che ci aiuta a entrare in una data tendenza più rapidamente possibile.  pronto per il prezzo di uscita dalla sua gamma. Il breakout trading viene sempre utilizzato dai trader giornalieri (day trader) e dagli swing trader, questo perché sfrutta i movimenti del mercato a breve e medio termine.

I trader che usano questa strategia cercano i punti di prezzo che indicano l’inizio di un periodo di volatilità o un cambio nel sentimento del mercato. Quasi tutte le strategie di trading breakout si basano su livelli di volume, questo perché la teoria suppone  che quando i livelli di volume iniziano ad aumentare, ci sarò presto un breakout da un livello di supporto o resistenza. Gli indicatori utilizzati dai trader per questa strategia sono l’indice del flusso di denaro (IFM), il volume del saldo e la media mobile ponderata per il volume.

Poi troviamo un’altra strategia molto utilizzata, il trading inverso, che si basa sull’identificazione di quando una tendenza attuale cambierà direzione. Una volta che l’inversione è avvenuta, la strategia assumerà molte delle caratteristiche di una strategia di trading di tendenza, poiché può durare per un periodo di tempo breve medio. Un’inversione ci può essere in entrambe le direzioni, in quanto è semplicemente una svolta nel sentimento del mercato. L’inversione rialzista indica che il mercato è in fondo a una tendenza al ribasso e presto diventerà una tendenza al rialzo. Al contrario un’inversione ribassista indica che il mercato è al vertice di una tendenza al rialzo e probabilmente diventerà una tendenza al ribasso. Quando si utilizzano questa strategia, è molto importante per un trader assicurarsi che il mercato non stia semplicemente riprendendo. L’indicatore di ritracciamento di Fibonacci è molto utilizzato, serve per confermare se il mercato supera i livelli di ritracciamento noti. E’ molto importante utilizzare insieme agli indicatori tecnici con altre forme di analisi.

Il nostro consiglio prima di operare con una di queste strategie, è quello di aprire un conto demo. I migliori broker offrono il conto demo, gratuitamente e senza limiti di tempo. Aperto un conto demo potrete in tutta tranquillità e senza rischiare i vostri soldi, di esercitarvi con queste strategie di trading.